Servizi

In Media è un fornitore globale di tecnologia avanzata

Grazie alla conoscenza delle esigenze dei propri clienti, siamo in grado di offrire un servizio di programmazione degli acquisti, con disponibilità continua della merce.

Con arrivi settimanali, garantiamo consegne costanti e puntuali direttamente dalla nostra sede al cliente.

Ne consegue la possibilità di avere i prodotti in versione OEM, direttamente con il roprio brand e, per volumi consistenti, anche con un packaging ad hoc studiato per il cliente.
Offriamo ai nostri clienti un supporto per lo sviluppo di soluzioni informatiche personalizzate, secondo le particolari esigenze, che si integrano eventualmente con configurazioni software e hardware già esistenti, consentendo pertanto un’operatività ottimale e senza sprechi di risorse.
Inoltre, ci occupiamo di vendita e assistenza computer, progettazione e realizzazione di reti, VoIP e sistemi di connettività, consulenza, realizzazione di servizi internet avanzati, formazione di base per la preparazione al conseguimento delle certificazioni ECDL, ECDL-CAD e MOS sia a livello CORE che EXPERT. Soluzioni di accessibilità rivolte alle Pubbliche Amministrazioni. Offriamo soluzioni concrete per la massima competitività in rete.

Privacy D.Lgs 196/2003

Stesura del Documento programmatico sulla Sicurezza dei dati personali

Il 1° gennaio 2004 è entrato in vigore il D.lgs. n.196 del 30 giugno 2003, che ha abrogato e sostituito la  precedente Legge 675/96, unitamente ad altre leggi e decreti legislativi, diventando così un riferimento unico in materia di privacy e trattamento dei dati.
In Media ha progettato un percorso formativo per coloro che necessitano della formazione obbligatoria prevista al D.lgs. 196/2003 o che vogliono approfondire le proprie conoscenze circa gli adempimenti previsti, acquisendo allo stesso tempo le competenze per svolgere il ruolo di Consulente Privacy.
Il corso prevede si articola in una giornata, valida come formazione obbligatoria per Responsabili e Incaricati del trattamento, dedicata all’esposizione del Codice della Privacy, agli adempimenti previsti, alle misure minime di sicurezza definite dal D.lgs. 196/2003, ai profili previsti dalla legge e alle sanzioni.
La seconda giornata, prevista solo per il corso “Consulente esperto sulla legge Privacy”, tratta invece un  approfondimento dei temi del primo giorno, con particolare riferimento alle disposizioni della legge relative a  specifici settori ed ai provvedimenti, alle prescrizioni ed ai pareri rilasciati dal Garante della Privacy.
Saranno analizzati nello specifico gli aspetti tecnici previsti dal D.lgs. 196/2003, riguardo le misure minime di sicurezza, le misure idonee, il DPS e l’analisi dei rischi. Un’ampia parte della giornata è poi dedicata  alla pratica, con esercitazioni ed esempi pratici relativi sia alla redazione dei documenti previsti dalla legge che agli aspetti informatici.
Il corso è rivolto a tutti i soggetti interessati alla formazione obbligatoria prevista dalla legge (1° modulo) e  ad ottenere la preparazione per svolgere il ruolo di Consulente Privacy (percorso modulare 1° e 2° modulo).

Primo modulo

  • Panoramica generale sul D.Lgs. 196/2003;
  • Dati personali;
  • Trattamento dei dati;
  • Strumenti elettronici;
  • Adempimenti;
  • Informativa e consenso;
  • DPS;
  • Autorizzazioni generali;
  • Notificazione al garante;
  • I rischi;
  • Misure minime di sicurezza;
  • Profili previsti dalla legge;
  • Sanzioni;
  • Interventi formativi;
  • Verifica con quesiti a risposta  multipla e correzione;

Secondo modulo

  • Il D.Lgs. 196/2003: disposizioni relative  a specifici settori;
  • Il Garante della Privacy: attività e compiti;
  • Notificazione al garante;
  • La videosorveglianza;
  • Esercitazione e simulazioni;
  • Come redigere le lettere di responsabilità e di incarico;
  • Come redigere i certificati di conformità;
  • Come redigere la notificazione;
  • DPS (esempio);
  • Analisi dei Rischi;
  • Vulnerabilità;
  • Rischi;
  • Esempio di Analisi dei Rischi;
  • Misure idonee;
  • Test finale e correzione;

LISP

Formazione LISP

AutoLISP è un linguaggio di programmazione che permette di estendere e personalizzare gli applicativi Autodesk.

In Media utilizza i linguaggi AutoLISP® e Visual LISP® per lo sviluppo di applicazioni personalizzate per i propri clienti nei settori dell’architettura e della meccanica.

grazie alle potenzialità del linguaggio è possibile sviluppare in poco tempo comandi per l’automazione di operazioni quali ad esempio:
l’inserimento di simboli con compilazione automatica degli attributi;
la lettura di file dati, ad es. i punti 3D di un rilievo topografico, con traduzione grafica dell’elemento (simbolo, codice, ecc.);
la rappresentazione di impianti lineari ad es. impianto elettrico, rete di tubazioni idriche, gas, telefonia ecc. con associazione di dati estesi, redazione del computo metrico ed esportazione dati in applicativi Office (es. Excel);
scrittura di comandi per il disegno di curve non supportate da AutoCAD (arco parabolico, spirale ecc.);
disegno 2d/3d di carpenterie metalliche a partire da file che contengono le caratteristiche geometriche dei profili;
utilizzo di AutoCAD per la rappresentazione grafica di dati strumentali, es. misuratori di portata, pressione, deformazione ecc.;
funzioni per l’editazione automatica degli oggetti del disegno.

Al contrario degli altri linguaggi di programmazione i dati non vengono memorizzati in vettori o matrici ma in liste, una lista consiste di una o più informazioni raccolte fra parentesi. Una lista può contenere al suo interno un’altra lista formando così strutture complesse che permettono di organizzare dati di tipologia diversa, ad esempio è possibile formare una lista composta da un testo, un codice numerico ed un punto.
L’acronimo LISP deriva da LISt Processing cioè elaborazione di liste, il fatto che il nome del linguaggio prenda origine dalle liste sta ad indicare quanto siano importanti per lo sviluppo di un qualsiasi comando o programma; per imparare a programmare in AutoLISP è indispensabile iniziare con le operazioni elementari sulle liste (creazione, modifica, estrazione dati).

Per scrivere un programma AutoLISP è sufficiente un editor qualsiasi, es. il blocco note; mediante uno specifico set di funzioni è possibile accedere al database di AutoCAD per estrarre informazioni sugli oggetti disegnati oppure sulle tabelle dei layer, dei blocchi o delle viste.

Qualsiasi comando di AutoCAD può essere richiamato in AutoLISP attraverso la funzione Command, in tal modo AutoLISP permette di trasformare AutoCAD in un motore grafico che deve occuparsi di disegnare ciò che il programma gli indica, ad es. leggere punti da un file esterno e disegnarli in AutoCAD, aggiungendo a fianco di ogni punto un numero progressivo o il codice letto nel file. Il successo di AutoLISP deriva soprattutto dalla facilità d’uso e dalle potenzialità del linguaggio, esistono infatti una infinità di applicazioni scritte in AutoLISP scaricabili gratuitamente che possono dare un ausilio importante nello sviluppo di propri comandi.

Le finestre di dialogo possono essere programmate attraverso l’aggiunta al file Lisp di un file DCL (Dialog Control Language) che definisce la struttura grafica della finestra (disposizione e dimensione di pulsanti, elenchi, barre di scorrimento, caselle di controllo ecc.); nel programma lisp viene invece scritto il codice di programma che deve essere eseguito quando si accede alla finestra premendo ad es. un pulsante o scegliendo un elemento da un elenco.

La programmazione di una finestra di dialogo può essere di non facile comprensione e richiede una certa familiarità con i linguaggi AutoLISP.

A partire dal 2000, Autodesk ha deciso di introdurre il Visual LISP® che permette di potenziare le capacità di AutoLisp attraverso l’implementazione di nuove funzionalità, quali ad esempio la programmazione ad oggetti tramite la tecnologia ActiveX e la possibilità di reagire agli eventi tramite nuove funzioni chiamate reattori. Con Visual LISP® è stato introdotto un ambiente di sviluppo direttamente in AutoCAD, che permette di avere una serie di strumenti per la creazione e modifica del codice sorgente, un debugger integrato che consente di stampare il contenuto delle variabili nei punti strategici del programma ed un compilatore per la creazione di applicazioni esterne.

Una buona conoscenza del linguaggio AutoLisp e della struttura del database di AutoCAD consente di valutare se la creazione di un nuovo comando è fattibile ed economicamente conveniente.

Per chi vuole iniziare ad imparare il linguaggio, consigliamo di apprendere i comandi secondo la scaletta di argomenti seguente:
memorizzazione dati (setq)
creazione di liste ed estrazione dati (list, car, cdr, cadr, cons, assoc)
sintassi per il richiamo comandi di AutoCAD (command)
contatori e cicli (1+, 1-, repeat, while)
espressioni condizionali (if, and, or, not)
funzioni avanzate per le liste (nth, subst, member)
trattamento stringhe (strcat, strlen, substr)
trattamento dati (itoa, atoi, rtos, atof, fix)
accesso al database (entsel, entget, entdel, entlast, entmake, entmod)
lettura e scrittura file (open, read, read-line, princ, write, write-line ecc.)

C.A.D.

CAD Base 2D:

Mettere gli allievi in grado di conoscere ed applicare i comandi necessari per realizzare, in modo autonomo, elaborati grafici su personal computer.
Requisiti:
E’ richiesta una conoscenza di base del computer e dei programmi applicativi.
Durata:
30 Ore Complessive
Frequentatori:
Minimo 4 – Massimo 8
Strumenti:
Materiale didattico costituito dalla cartella frequentatore completa di cancelleria e libri di testo. Postazione docente e postazioni allievi Multimediali con Windows XP Professional).
Contenuti:

  • Comandi per la configurazione
  • Comandi per il disegno
  • Comandi per la visualizzazione
  • Comandi per la creazione di librerie
  • Comandi per la gestione degli input e output
  • conoscere ed applicare le tecniche necessarie per la personalizzazione del programma mediante la costruzione di librerie di simboli e la modifica del menù
  • conoscere le tecniche introduttive per la trattazione degli oggetti in tre dimensioni
  • Gestione di librerie personalizzate
  • Cenni alla modellazione di superfici

CAD Avanzato 3D:
Mettere gli allievi in grado di conoscere ed applicare i comandi necessari per realizzare, in modo autonomo, elaborati grafici su personal computer inerenti il disegno Tecnico, Geometrico e Meccanico, di cui in particolare:

  • Configurazione della stazione personal computer, delle periferiche e del programma
  • Generazione dei disegni: Geometrici, Tecnici e/o Meccanici · Visualizzazione e stampa degli elaborati
  • Creazione di librerie
  • Gestione degli input e output
  • Conoscere ed applicare le tecniche necessarie per la personalizzazione del programma
  • Costruzione di librerie, di simboli e modifica del menù
  • Conoscere le tecniche introduttive per la trattazione degli oggetti in tre dimensioni
  • Gestione di librerie personalizzate
  • Cenni sulla modellazione di superfici
Requisiti:
E’ richiesta una conoscenza di base del computer e dei programmi applicativi.Qualora non fosse posseduta, sarà operata una formazione mirata di base costituita da un modulo di 12 ore (Non compreso nel costo).
Durata: 36 Ore Complessive
Frequentatori: Minimo 4 – Massimo 8
Strumenti: Materiale didattico costituito dalla cartella frequentatore completa di cancelleria e libri di testo.
Postazione docente e postazioni allievi (Pentium Multimediali, WindowsMe). Contenuti Didattici Specifici: Informatica di base:

  • L’ HARDWARE:
  • Architettura di un Elaboratore elettronico – Personal Computer
  • Logica di funzionamento
  • Potenzialità e caratteristiche di base
  • Il SOFTWARE:

Sistema Operativo WINDOWS XP/Vista/Server:
comandi fondamendali Il disegno tecnico – geometrico:

  • Le costruzioni geometriche
  • Le proiezioni assonometriche
  • Le quotature
  • I layers C.A.D. (Computer Aided Desig “Progettazione assistita dal Computer”):
  • Generalità di un sistema C.A.D. (Strumenti Hardware e Software):

I menù

  • Generalità dei files di disegno
  • Le periferiche per la grafica:

Mouse, Digitizer, Video grafici, Schede grafiche, Stampanti, Plotters, Scanners

  • Le curve a rappresentazione polinomiale (Spline, Bezier, etc.)
  • Le coordinate: assolute, relative, polari
  • Le entità o “Primitive Grafiche”
  • Le misure degli angoli
  • Caratteristiche Tecniche delle entità grafiche: layers di appartenenza, colore, tipo di linea, caratteri, snap, etc.
  • Modalità di selezione delle entità geometriche
  • Strumenti di Editing ( Muovi, Cancella,Taglia, Incolla, Estendi, Raccorda, etc.)
  • Visualizzazione del disegno ( Zoom, Pan, etc.)
  • Quotature: caratteristiche e setup dei parametri
  • Quotatura del disegno: lineare, angolari e multiple
  • Le librerie: uso e generazione di librerie, disegni e simboli · Estrapolazione di un particolare del disegno e registrazione come singolo blocco
  • La stampa del disegno su carta: gestione delle stampanti, del plotters e plotter utilities
  • Esportazione dei disegni CAD: formato DXF – IGES
  • I files di testo: sequenze operative batch (file script)
  • Collegamento e conversione: CAD-CAM Cenni sulle lavorazioni di officina:
  • I Sistemi CAM
  • Introduzione al collaudo: d’officina e off-line
  • I Robot: caratteristiche e tecniche di funzionamento

Pubblica Amministrazione

I corsi disponibili per quest’area sono:

  • Excel di base ed avanzato per la pubblica amministrazione;
  • Word di base ed avanzato per la pubblica amministrazione;
  • Banche dati e web mailing con Excel ed Outlook;
  • E-mail marketing sviluppato con software tipo web-editor e Outlook per la pubblicizzazione di eventi (convegni, seminari) organizzati dall’Ente Local
  • Guida a internet e motori di ricerca;
  • La corretta manutenzione del PC;
  • Organizzarsi con Outlook;
  • Difendersi dai virus;

Relatori:
Donato Valentino
Già docente in corsi di Patente Europea del Computer E.C.D.L. e di informatica per la Pubblica Amministrazione, certificato AICA (E.C.D.L. Advanced) e M.O.S. (Microsoft Office Specialist)

Per dettagli Telefonare al n. 080 8910407